SAN CORRADO


IL LUOGO PRINCIPE DELLA DEVOZIONE
L'ALTARE E CAPPELLA IN CATTEDRALE
A NOTO

Qui si conserva dentro all'ARCA d'argento il Santo Corpo del Patrono e l'altro luogo Principe della devozione fedele è la GROTTA nel Santuario

Non dimentichiamoci mai del Nostro Amato Protettore San Corrado Confalonieri
nato a Calendasco di Piacenza nel 1290 e morto a NOTO il 19 febbraio 1351.
S. Corrado era un terziario penitente francescano che a Noto visse da eremita nella grotta che si trova nel Santuario a 7km dalla Città nella località S. Corrado di Fuori.
Noto venera, ama, protegge e si affida a San Corrado da sempre: cioè da quando giunse in Sicilia a Noto nel 1343 e da allora e dopo la sua santa morte e da sempre e per sempre è venerato dal popolo devoto e fedelissimo!

Cattedrale di NOTO - La cappella di SAN CORRADO CONFALONIERI

Per approfondire

  • visita www.araldosancorrado.org
  • Questo Blog e' un prodotto amatoriale e non editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001
  • Segnalate i vostri commenti, suggerimenti, idee
  • Per informazioni devozionali e storiche sul Santo Corrado potete contattare la mail penitente@alice.it
  • Usate liberamente foto e testi ricordando di segnalare il sito da dove proviene il materiale
  • L'Araldo di San Corrado è il Collegamento Devozionale Italiano dei Devoti e Fedeli del Santo piacentino morto a Noto il 19 febbraio 1351 e nato in Calendasco (Piacenza) nel 1290